Una bolla di puro incanto

Durante l’ultima delle mie periodiche scorribande alla Feltrinelli mi sono comprata il dvd "Chisciotte e gli invincibili", ripresa di uno spettacolo andato in scena l’anno scorso con Erri De Luca, Gianmaria Testa e Gabriele Mirabassi.

Aldilà del vivo consiglio che vi do di comprarlo, noleggiarlo o comunque vederlo in qualche modo, mi limito a rimandarvi a questa recensione e a citarvi una poesia, recitata nello spettacolo, che mi è piaciuta moltissimo:

“Tante donne e nessuna tu.
.
A Sarajevo duecentomila donne
e nessuna tu.

.

In Europa duecento milioni di donne
e nessuna tu.
.
Nel mondo miliardi di donne
.
e nessuna tu”.

.

(Izet Sarajlić, “Nessuna tu”, da Qualcuno ha suonato)

.

Ah, come mi piacerebbe riuscire ad essere questo tipo di donna, per qualcuno!
Tralasciando le singlemalinconie, lo spettacolo dev’essere stato cosa preziosa per chi l’ha visto dal vivo.
Come riescano, questi tre uomini semplici buttati su un palco scarno, a tenere "dentro" allo spettacolo il pubblico, armati come moderni Chisciotte solo di quattro sedie, un tavolo, del vino, ma soprattutto di un clarinetto, una chitarra e due voci…resta un mistero.
Il mistero della poetica, che quando anche il cuore più duro la riconosce, non può non rimanerne incantato.
Il dvd, pur non essendo paragonabile allo spettacolo dal vivo, rende comunque abbastanza, i racconti di De Luca sono pura poesia, la voce e la chitarra di Testa come al solito scaldano il cuore, e il clarinetto di Mirabassi stupisce.
Annunci
Categorie: attualità, consigli per gli acquisti, cotte e mangiate, curiosità, diario, dipendenza, guida all'ascolto, libri, musica, poldina consiglia, robe daltri, teatro | 1 commento

Navigazione articolo

Un pensiero su “Una bolla di puro incanto

  1. CeAng

    Quando lo spettacolo passò per la mia città lavoravo a teatro. Lo vidi per due sere di fila attaccato alla poltrona..ho conosciuto Gianmaria e l’ho anche intervistato…vetta più alta di tutta la mia attività giornalistica! 😉

    Anche a me aveva colpito tanto quella poesia…soprattutto recitata in quel modo..e poi la preghiera in gennaio..e dentro la tasca di qualunque mattino cantata e suonata scalzo..e tante altre cose..

    gli invincibili non sono quelli che perdono mai ma quelli che le sconfitte non li vincono mai..quanto sarebbe bello riuscire a farla propria..
    Luca

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: