Si stava meglio quando si stava peggio?

La materia non è facile e merita di essere attentamente studiata, ciononostante già so che mi attirerò delle critiche.

Milano apre gli asili ai bambini dei clandestini, fino a ieri esclusi dalla graduatorie e per questo considerati dalla giunta Pisapia “discriminati”.

Sono d’accordo che non debbano essere i bambini a pagare lo scotto della clandestinità, ma in questo ingranaggio c’è qualcosa che scricchiola.

Se i genitori clandestini compilando il modulo di iscrizione con tutte le certificazioni del caso, dichiarano pubblicamente il loro stato che, fino a prova contraria, in Italia è ancora illegale…l’asilo, in quanto struttura pubblica, non sarebbe obbligata a segnalare tale situazione e i carabinieri non dovrebbero rimandare in patria tutta la famiglia?

Questo provvedimento non rischia di suggerire tra le righe che chi è nell’illegalità ha parità di diritti rispetto a chi è in regola?

Chi è senza permesso di soggiorno può rimanere in Italia lo stesso? Mi dev’essere sfuggito qualcosa…

A cosa servono le leggi se aggirandole o ignorandole non succede niente, o meglio non c’è differenza rispetto a chi le rispetta? E questo vale per tutte le azioni ritenute illegali nel nostro Paese, dal non avere il permesso di soggiorno, a sottrarre denaro pubblico, all’evasione delle tasse, e non credo servano altri esempi!

Tornando ai nidi, spero che la giunta Pisapia provveda di conseguenza ad aumentarne il numero, visto che sono già pochi e sovraffollati di bambini (italiani, stranieri, di Milano e non, ma regolarmente in Italia), e a cui moltissimi bambini (italiani, stranieri, di Milano e non, ma regolarmente in Italia) non possono accedere perchè troppo pieni.

Solo quando le strutture ci sono per tutti (ma proprio tutti!) allora è giusto allargare il bacino d’utenza, altrimenti per riparare ad una supposta discriminazione, si rischia di mettere in pratica una vera ingiustizia sociale.

Questa azione mi sa più di mossa politica (guarda i cattivoni della giunta precedente che lasciavano i bambini in strada! Ma noi vogliamo bene a tutti i bambini del mondo e le nostre porte sono aperte a tutti!)

Temo che la tutela dei minori qui non c’entri poi molto e i bambini, una volta di più,  vengono strumentalizzati dai grandi. Evviva.

Annunci
Categorie: attualità, domande utili, news, notizie strane dal mondo, poldina consiglia, poldina sconsiglia, politica, riflessioni | Tag: , , , , , | Lascia un commento

Navigazione articolo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: